30 giugno 2011

Nik Snapseed: sviluppare i files RAW su iPad



Apple iPad sta diventando sempre di piu' una piattaforma per le operazioni più disparate.

La novità introdotta da Snapseed di Nik Software è lo sviluppo dei file RAW. Si tratta di un'applicazione ottimizzata, naturalmente, per l'uso con le dita sul display e che basa la sua interfaccia sulla tecnologia U Point.

In pratica si possono utilizzare gesture e fissare punti di controllo senza dover ricorrere agli strumenti di selezione tipici dell'editing su computer.

Interessante articolo di dpreview.com

Nuove Olympus E-P3, E-PL3, E-PM1



Dopo numerose indiscrezioni e discussioni in rete, ecco che Olympus presenta la tanto attesa E-P3, la quinta generazione di macchina fotografica Micro Four Thirds. Molti dei rumors, soprattutto queli usciti a ridosso della presentazione, si sono rivelati fondati. Ma ai tre nuovi corpi macchina PEN si uniscono 3 ottiche M.Zuiko del sistema Micro Quattro Terzi.

Sono quindi confermati i nuovi corpi PEN E-P3, PEN Lite E-PL3 e PEN Mini E-PM1 e le ottiche M.ZUIKO DIGITAL ED 12mm 1:2.0, M.ZUIKO DIGITAL 45mm 1:1.8 e M.ZUIKO DIGITAL 14-42mm 1:3.5-5.6 II R.

Il resto della notizia
Qualcuno ha gia' avuto modo di provarla in anteprima

Che Guevara fotografo al Museo di Roma in Trastevere



Progetto concepito per far conoscere la produzione fotografica di Ernesto Che Guevara, un’occasione unica per conoscere il lato artistico di una delle maggiori icone rivoluzionarie. La mostra è stata parzialmente presentata per la prima volta a Cuba nel 1990 e, fino ad oggi, ha attraversato una dozzina di città latinoamericane ed europee.

La mostra rivela in 232 copie fotografiche moderne - realizzate a partire da positivi e negativi originali in bianco e nero e a colori - la vita, le imprese, i viaggi, i luoghi e le persone incontrate da Ernesto Guevara dall'età giovanile fino ai suoi ultimi giorni in Bolivia.

Oltre alle foto, la mostra presenta interviste registrate in video inedite a persone che hanno accompagnato Guevara nel corso della sua vita, diventando testimoni eccezionali di tutta la sua opera, e a specialisti di diversi settori artistici che confermano l'importanza che l'autore assegnava alla fotografia sia come forma d'arte sia come mezzo di documentazione.

Sono esposte anche alcune immagini, di autori anonimi e conosciuti, in cui il Che appare accompagnato dalle sue macchine fotografiche.


Dal 17 Giugno all'11 Settembre 2011
Presso il Museo di Roma in Trastevere
Piazza Sant’Egidio, 1/b - Roma


Il resto della notizia

29 giugno 2011

Visita alla fabbrica di The Impossible Project



The Impossible Project è il progetto che sta cercando di riportare in vita la produzione di pellicole Polaroid dopo l’acquisto di una vecchia fabbrica dismessa dall’azienda.

Da allora hanno già pubblicato due diversi negativi e stanno vendendo in tutto il mondo anche il prodotto odierno non sembra ancora al livello di quello originale si cerca di avvicinarsi sempre più. Il problema di ase sta nella non conoscenza della formula originale.

Questo e' un video tramite il quale possiamo curiosare all’interno delle corsie della fabbrica che è stata ristrutturata e che produce tutto il materiale venduto da Impossible Project.

OcchiRossi Festival l'1, 2 e 3 Luglio al Forte Prenestino



OcchiRossi Festival nasce dalla volontà di proporre alla città una manifestazione che riesca ad intrecciare libertà e facilità di partecipazione, con la possibilità di produrre ed esporre una mostra. Il progetto offre spazi e visibilità a chiunque voglia, tramite la fotografia, dare forma ad una esigenza comunicativa ed espressiva.
Per questa ragione gli spazi del festival sono condivisi ed aperti a tutt* senza che venga fatta alcun tipo di selezione o classificazione.

A chi partecipa al festival è chiesto di condividere concretamente questa attitudine facendosi parte attiva nella ricerca di altri e nuovi spazi espositivi per aumentare le possibilità di espressione a favore di una comunicazione libera e indipendente.

Ecco il programma della terza edizione di Occhi Rossi Festival 2011 in programma l’1, 2 e 3 Luglio al Forte Prenestino.

Venerdì 1 Luglio

16:30 – Assemblea informale dei fotografi OcchiRossi 2011 (Cattedrale)
17:00 – Inaugurazione delle mostre del Festival
18:00 – Aperitivo e Dj Set a cura di Lazy Yva (Cattedrale)
18:30 – Cinema: “Il mondo di Luigi Ghirri” di Gianni Celati [Doc. 1999, 52'] (Cinema Forte)
19:30 – Incontro: Laura Salvinelli “Hospital Life in Afghanistan”, ed. Postcart. Con la partecipazione di G. Battiston (Cattedrale)
19:30 – Cinema: “Mississipi One” di Sarah Moon [Film 1991, 95'] (Cinema Forte)
20:30 (al tramonto) – Performance: “Datemi alberi, datemi nuvole” (images collect request) a cura di F. Massi e Complesso Performa
21:00 – Incontro: “Perché fotografare, fare fotografie o essere fotografi”” a cura di Carlo Gallerati (Cattedrale)
21:15 – Cinema: “Good Buy Roma” di di Gaetano Crivaro, Margherita Pisano [Doc. 2011, 50'] (Cinema Forte. Saranno presenti gli autori)
Dalle 22:30 – Concerto: “Capputtini’i lignu” (Punk Blues, Piazza d’Armi)
22.30 – Performance: “POST- Riflessioni Intenzionali” Istallazione audio-visiva a cura di AKR (Cattedrale)
23:30 – Dbvrst + Gha Selecta (La Tajeria Crew) inna Big Beat Session Part 2 (Piazza d’Armi).
Apertura mostre dalle 17:00 alle 00:00
Sottoscrizione all’ingresso 3,00 euro
Chiusura serata ore 02:00

Sabato 2 Luglio

05:30 – Workshop: “Street Watching” a cura di Marcho Gronge (partenza dal ponte levatoio).
09:00 – Workshop: “Reportage urbano e sociale” a cura di Alessia Cerqua (Medialab).
11:00 – Workshop: “Progetto visivo e reportage” [parte 1] a cura di Salvatore Sanna (Spazio 1).
11:00 – Workshop: “Il negativo ideale” a cura di Bruno di Benedetto (Cinema Forte).
12:00 – Seminario: “Organizzare e promuovere eventi tramite le potenzialità offerte dalla rete” a cura di Associazione Fotografi RomaAmor (Cattedrale).
15:00 – Laboratorio: “Le fabbriche dell’obbedienza“, set fotografici di ripresa, a cura di Giovanna e OcchiRossi (Teatro Forte).
15:00 – Cinema: “Born into Brothels” Z. Briski, R. Kauffman [Doc. 2005, 85'] (Cinema Forte)
16:30 – Incontro: “Terra Project” a cura di Terra Project Photographers (Cattedrale).
17:00 – Cinema: “Good Buy Roma” di di Gaetano Crivaro, Margherita Pisano [Doc. 2011, 50'] (Cinema Forte)
18:00 – Cinema: Retrospettiva “Villie Herman“ (Cinema Forte)
19:00 – Incontro: “Web Documentary” a cura di “Peace Reporter (Cattedrale).
21:30 – Cinema: “Recinti, Manduria 2011? di A. Gadaleta [Doc. 2011, 30'] (Piazza d’Armi)
22:00 – Performance: “Alessandro Preziosi si è di nuovo innamorato”” di Marcho Gronge (Cattedrale).
22:30 – Concerto: “MARCO DA SILVA TRIO” (Rockabilly, Piazza d’Armi). A seguire Dj Set a cura di “Cherry Darling” (faster rockabilly kill kill!)
23:30 – Video Show: “Puck the glam punk”” di Guizz (Cattedrale).
Apertura mostre dalle 10:00 alle 00:00
Sottoscrizione all’ingresso 3,00 euro
Chiusura serata ore 03.00

Domenica 3 Luglio

10:00 – Workshop: “Progetto visivo e reportage” [parte 2] a cura di Salvatore Sanna (Spazio 1).
10:30 – Workshop: “Foto, Gioco e Fantasia” Laboratorio fotografco per bambini e bambine, a cura di Associazione Culturale WSP e Cooperativa Diversamente (Piazza d’Armi).
11:00 – Cinema: Retrospettiva “Villie Herman“ (Cinema Forte)
15:30 – Incontro con: Maurizio Cogliandro a cura di BUCHINERI (Cattedrale).
16:00 – Cinema: “Colpo al cuore – morte non accidentale di un monarca” di M.Valenti e S.Procopio [Doc 2009] (Cinema Forte)
16:30 – Seminario: “San Clemente” Sandro Iovine legge Raymond Depardon, a cura di Sandro Iovine (Cattedrale).
18:00 – Cinema: “The Well – voci d’acqua dall’Etiopia” di P. Barberi e R. Russo [Doc. 2011, 53'] (Cinema Forte, replica)
Dalle 18:00 – Concerto: “Miraldo Vidal Trio” (Sotterranei)
19:00 – Incontro: “Storia di due foto: da Milano 1977 a Genova 2001” partecipano R. Perna, M. Binotto, V. Bindi, P.Fabbri. Presentazione del libro “Storia di una foto” ed. DeriveApprodi, con la partecipazione di Raffaele Ventura (Cattedrale)
19:00 – Concerto: “JAZZ LADIES” (Jazz, Piazza d’Armi).
Dalle 21:00 – Festa di chiusura OcchiRossi 2011, sala da ballo swing con “Lucie Q” (Swing djette++, Piazza d’Armi).
Apertura mostre con ingresso a sottoscrizione libera dalle 10:00 alle 21:00
Chiusura serata ore 00:00

Tutte le informazioni sul festival OcchiRossi

28 giugno 2011

L'hobby precario del ministro Brunetta



Chi lo conobbe allora, negli anni Settanta, quando appena ventenne frequentava assiduamente le riunioni del blasonato circolo fotografico veneziano "La Gondola", lo ricorda come un “socio molto attivo e anche molto preparato culturalmente, un opinion leader del circolo”.

Se la cavava bene con la fotocamera, come dimostrano le immagini (scattate fra Londra, Genova, Parigi e la Sicilia) che ha lasciato negli archivi della Gondola di cui fu socio effettivo dal ‘71 al ‘79 (oggi è socio onorario): uno street photographer di taglio molto italiano, "attento alla contemporaneità e compositivamente non banale", affezionato alle figure a volte sorprese in un movimento non spiegato, a volte colte in posa spesso immobile e solitaria.

Scrivevano di lui i bollettini del circolo: “Un talento sicuro appare Renato Brunetta che svincola il reportage dalla bella forma per dar conto della routine quotidiana con sommessa quanto autentica partecipazione”.

Il resto della notizia

L'iPhone 4 domina le statistiche di Flickr



A meno da un anno di distanza dalla sua introduzione sul mercato l'iPhone 4 e' diventato il dispositivo piu' usato per scattare fotografie usato dagli utenti di Flickr.

Il resto della notizia

Afro Cuba - Mostra fotografica di Anthony Caronia



Afro-Cuba nasce da quattro anni di ricerca e di documentazione fotografica del mondo misterioso e magico della religione afro-cubana. Questa religione, meglio conosciuta come Santeria, nasce dal sincretismo di elementi della religione cattolica con altri della tradizione africana, in particolare del Congo e della Nigeria. Lo spiritismo, per il quale la Santeria è famosa, non ha alcun collegamento diretto con l’Africa, ed è invece di probabile derivazione cattolica.

Lo scopo di questo progetto era quello di documentare con attenzione e rispetto questa religione complessa, con il suo vasto cerimoniale e il suo peculiare folklore. Una finestra su un mondo magico, un mondo dove gli spiriti africani manifestano la propria presenza nella vita quotidiana di Cuba.

La mostra si compone di 18 immagini bianco e nero formato 40×50

Presso il Laboratorio Fotografico Corsetti
Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00
Fino al 10 Luglio
Ingresso libero

Il resto della notizia
Il sito del fotografo Anthony Caronia
Il sito del Laboratorio Fotografico Corsetti

27 giugno 2011

Disponibile il numero 6 di Deepsleep Magazine



Da qualche giorno e' disponibile per la lettura online il sesto numero della rivista "Deep Sleep Magazine".

Il tema di questo numero e' "The Terminal".

Da qui e' possibile leggere il sesto numero della rivista online

Mostra “Underview” di Francesco Filangeri



"Underview" e' un viaggio quasi autobiografico fra l'onirico e il reale, in ambienti e citta' diverse, di un fotografo che per l'occasione si e' trasformato in insetto.

Fuori dalla tana osserva, dal suo punto di vista, la realta' che si ritrova intorno e che stenta a riconoscere, ma che scruta con grande avidita' e cerca di comprendere.

Il punto di vista si abbassa fino a diventare rasoterra: si scopre un mondo differente; dove le figure umane si riducono a sagome a volte evanescenti e senza testa, a memorie sfocate passate o future, reali o apparenti, appartenute o che apparterranno all'insetto o al fotografo.

Presso la Sala Santa Rita
Via Montanara (adiacente piazza Campitelli), Roma
Inaugurazione lunedì 27 giugno 2011 ore 18:30
Fino al 28 Luglio 2011, dal lunedi al venerdi dalle ore 10 alle 18
Ingresso Libero

Il resto della notizia

26 giugno 2011

22 giugno 2011

ars-imago presenta un incontro con il fotografo e stampatore Andrea Calabresi



Andrea Calabresi presenterà i suoi lavori e i processi di stampa fine art in camera oscura. Dall'esposizione allo sviluppo del negativo, dai provini alla stampa finale verranno cosi' affrontati tutti i passaggi che portano alla realizzazione di stampe in bianco e nero fine art destinate all'esposizione.

Andrea Calabresi e' artista e fotografo professionista, tecnico ed insegnante di fotografia e camera oscura da moltissimi anni, svolge anche un'indipendente attivita' di studio e ricerca sull'arte fotografica. Deve la sua formazione a James Megargee ed Arno Rafael Minkkinen. È fotografo professionista dal 1990 principalmente in fotografia d'architettura. Le sue immagini sono state pubblicate su importanti riviste d'architettura come "L'arca", "Abitare" e "Controspazio" e hanno illustrato mostre internazionali come "The Courage of Images".

Durante l'incontro verranno inoltre presentati i workshops di camera oscura che si terranno a Luglio nel suo studio a San Quirico D'Orcia in Toscana.

Presso ars-imago
Via degli Scipioni 24/26, Roma
Venerdi 24 giugno 2011
Dalle ore 19,00
Ingresso gratuito


Il resto della notizia

21 giugno 2011

Audio intervista a Diego Mormorio a cura di Marika Rizzo



Intervista di Marika Rizzo a Diego Mormorio, in occasione della presentazione del libro "Catturare il tempo" di cui abbiamo parlato in un precedente post.

Ascolta l’intervista da youtube

20 giugno 2011

Al via il concorso fotografico National Geographic Italia



Parte la sesta edizione del concorso diventato un classico tra i premi dedicati alla fotografia. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati.

Il concorso è ormai diventato un classico del panorama delle competizioni fotografiche amatoriali italiane, con una media di oltre 10.000 fotografie inviate per ogni edizione dal 2006 a oggi e una giuria che include alcuni tra i più grandi nomi del panorama fotografico italiano.

Quest’anno la giuria sarà più nutrita del solito, e a settembre si riuniranno nella nostra sede romana Monika Bulaj, Marco Cattaneo, Marco Delogu, Germana Di Camillo, Grazia Neri, Alberto Novelli, Guglielmo Pepe, Lello Piazza, Antonio Politano, Riccardo Venturi e Francesco Zizola per deliberare sui vincitori delle quattro categorie: Natura, Persone, Paesaggi e Junior, riservata ai ragazzi dai 15 ai 18 anni.

Al contrario di quasi tutti i grandi concorsi fotografici, per i quali occorre aver compiuto la maggiore età, quello di National Geographic Italia prevede dal 2009 una categoria speciale per i fotografi in erba.

È uno dei pochi concorsi aperti anche ai fotografi junior. È possibile inviare le fotografie dal 1 giugno al 31 agosto, ma è fondamentale rispettare i requisiti previsti dal regolamento (vai al sito del concorso per tutte le informazioni e il regolamento integrale)

Il resto della notizia con il bando e una galleria fotografica

17 giugno 2011

Intervista a Sara Munari di Dino del Vescovo



La definisce libera, Sara Munari, la sua fotografia. E non si stenta a crederle dopo averla ascoltata o dopo aver sfogliato alcuni dei suoi album fotografici come “Oceano India” e “Di treni, di sassi e di vento”. La sua fotografia di reportage non ama in modo particolare le costrizioni, il cliché o quanto imposto dalla committenza: la fotografa milanese riflette, osserva, legge, organizza, nella pratica e mentalmente. Al centro di tutto c'è quindi il viaggio, ciò che incontra, ciò che accade davanti al suo obiettivo, ciò che risponde al suo progetto di base. «La mia fotografia», racconta per spiegare il suo punto di vista, «è legata alle cose che non posso gestire in prima persona».

Docente di Storia della Fotografia presso l'Istituto Italiano di Fotografia e di Tecnica e Comunicazione Visiva, dedica quindi il tempo che le resta allo sviluppo dei suoi progetti, distribuendoli fra piccoli e grandi viaggi. Ama il cinema e tutto quello che le permette di aprire una finestra sul mondo, sulle abitudini, sulle culture e sul modo di vivere degli altri. Ha giocato a calcio ma non ama guardarlo in TV.

Dal tema alle immagini e mai il contrario: nel reportage così come nel matrimonio, secondo impegno fotografico di Sara Munari, dove la fotocamera osserva e scatta senza mai intervenire o cambiare il naturale svolgersi degli eventi.

Link all'intervista a Sara Munari dal sito della Nital

16 giugno 2011

Concorso fotografico "Visioni in Giallo"



Ego Edizioni, con la direzione artistica del fotografo Roberto Gabriele ed in collaborazione con Photographers.it, bandisce il Concorso Fotografico Internazionale per Portfoli dal titolo: “Portfoli in Giallo”. Il tema del concorso è il Giallo e il Noir, il triller, il poliziesco e tutto ciò che fa suspance.

Visioni in Giallo è un concorso fotografico, nato nel 2009 come gemmazione di quello letterario "Giallolatino", che ha visto, in due anni, più che raddoppiare i propri partecipanti.

Sono ammessi portfoli che sviluppino il tema in ogni modo possibile, bianco e nero o a colori, comunque elaborati e adottando qualsiasi tecnica espressiva e di fotoritocco manuale o digitale.

Le opere migliori saranno stampate a cura dell’Organizzazione del Premio e verranno esposte in una MOSTRA FOTOGRAFICA dal 29 settembre al 2 ottobre 2011 presso il Museo Cambellotti di Latina, ossia durante tutti gli eventi dedicati ai Concorsi Giallo Latino e Visioni in Giallo. Sul Magazine Ego verrà inoltre pubblicato integralmente il progetto del primo classificato.

I lavori vanno caricati entro e non oltre la mezzanotte del 31 luglio 2011.

La partecipazione è gratuita!

Il resto della notizia e il bando del concorso

15 giugno 2011

Il patrimonio UNESCO in Giappone - Mostra fotografica di Kazuyoshi Miyoshi



La Convenzione sul Patrimonio Mondiale dell’Umanità è un documento adottato nel 1972 da una sessione generale UNESCO tenutasi a Parigi, allo scopo di conservare e trasmettere alle generazioni future i maggiori beni artistici e naturali del mondo.

911 siti di Patrimoni Mondiali dell’Umanità, di cui 14 in Giappone, sono al momento presenti in 151 nazioni. Nel 1993 l’area montana Shirakami Sanchi, l’isola Yakushima, il castello Himejijō e i monumenti buddhisti dell’area templare dello Hōryuji sono stati registrati come i primi patrimoni mondiali dell’Umanità in Giappone. Successivamente, come si evince dalla lista a seguire, il Genbaku Dome (edificio “scampato” al bombardamento atomico di Hiroshima), il santuario di Itsukushima, gli antichi reperti storici di Kyoto e Nara, i villaggi in stile gasshozukuri di Shirakawa Go e Gokayama, e i templi e santuari di Nikko sono stati aggiunti alla lista.

La mostra IL PATRIMONIO MONDIALE UNESCO IN GIAPPONE presenta 63 opere del fotografo Kazuyoshi Miyoshi, che ha immortalato i tesori culturali e ambientali del Giappone.

Presso l'Istituto Giapponese di cultura a Roma
Via Gramsci 74, Roma
dal 23 maggio al 30 giugno 2011

Il resto della notizia

14 giugno 2011

Introduzione al Grande Formato



Articolo introduttivo alla fotografia di grande formato.

Leggi l'articolo
Approfondimenti da Fotografia Nadir Magazine

"UNDERGROUND" - Fotografie di Riccardo Scibetta



Dieci lightbox nel buio della galleria, illuminano l'immagine di un altra Londra dove i clichè dello stile e della storia britannici sono rivisitati da montaggi visivi e ironici. Dalla regina alla guardia inglese dallo skyline vittoriano alla cabina telefonica rossa dalla nebbia al passante middle class incravattato è tutto un gioco di rimandi e sovrapposizioni.

C'è una sola luce in fondo al tunnel. La luce della macchina fotografica. L'unica capace di trafiggere il buio, ridare vita a forme, oggetti e colori. "Underground", proprio come quando si cammina dentro il tunnel di una metropolitana, è una mostra ambientata nella notte. Dove ogni fotogramma appare all'improvviso, squarciando il nero che ci avvolge. E mostrando l'ambiguità del mondo che ci circonda, un mondo di visioni reali e immaginare, che si alternano, si invertono quando meno ce l'aspettiamo. E' così che Riccardo Scibetta ci porta a scoprire piani inesplorati. A riflettere su ciò che a prima vista, sfugge all'occhio. A interrogarsi sulla dolorosa dualità del reale. Un'immagine non riflette mai soltanto ciò che mostra, ma lascia scorgere dell'altro dietro di sé e dentro di noi. Scibetta lo fa da dietro un obiettivo: sovrappone pensieri, non chiude staticamente in una scatola predefinita l'esistente, ma in ogni opera, il singolo dettaglio interpreta se stesso e, al contempo, l'insieme dona anima ad una nuova spettacolare visione del presente. La sua tridimensionalità coinvolge e stimola visioni a chiunque si soffermi ad osservare i suoi lampi non distrattamente.

L'interpretazione è libera perché è libero il lavoro di Scibetta. Offre suggestioni, chiavi di lettura, illusioni che latenti, si agitano in ogni essere umano. Ma non pretende di fornire gli strumenti per decrittare il mistero. Non è il suo compito. Se lo diventasse, dovrebbe lasciare la macchina fotografica nell'angolo. Scibetta cammina nel dubbio e noi ci lassciamo accompagnare.

Presso Officine Fotografiche
Via G. Libetta 1, Roma
Dal 15 giugno al 6 luglio 2011
Vernissage mercoledì 15 giugno ore 19.00
Dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 21:00


Il resto della notizia

13 giugno 2011

Interessante recensione del volume "Street Photography Now"



Interessante recensione del volume "Street Photography Now", che vi consiglio vivamente di acquistare come ho fatto io qualche tempo fa'...

La recensione e qualche foto del volume

Mamiya Days presso foto forniture Sabatini


Sarà Foto forniture Sabatini di Roma a ospitare, il 14 giugno 2011, la prossima tappa dei Mamiya Days. Organizzati da Image Consult, i Mamiya Days sono una serie di incontri presso grossisti e rivenditori per dare la possibilità a professionisti e fotoamatori di toccare con mano l’attrezzatura professionale distribuita.

Durante l’incontro si potranno apprezzare le funzionalità del nuovo Capture One 6.2 !!

Il flusso di lavoro RAW ideale per Dorso e per le Reflex. Sarà possibile, in particolare, vedere e provare le seguenti attrezzature: Camera System Mamiya DM22 e 33, Corpi Mamiya 645DF, Ottiche Mamiya Schneider ad otturatore centrale, Impugnatura verticale per Mamiya 645 AFD / DF, Adattatore ottiche Hasselblad V, Adattatore dorso a sistemi RB e RZ 6×7.

L’incontro di Roma sarà occasione per la presentazione ufficiale dei nuovi flash X System di Multiblitz.

Presso Foto forniture Sabatini
Martedi 14 giugno 2011
Via Germanico, 168a - Roma
Dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00

Il resto della notizia
Altre informazioni

12 giugno 2011

Foto della settimana

Untitled by ~Minnea~
Untitled, a photo by ~Minnea~ on Flickr.

11 giugno 2011

Mostre “Bangkok Skyline” e "Haunted" di Martino Nicoletti e Alessandra Campoli



Fino al 15 giugno presso la Libreria Fahrenheit 451, in Campo de’ Fiori 44, le mostre fotografiche "Bangkok Skyline" di Martino Nicoletti e "Haunted" di Alessandra Campoli: una selezione di immagini fotografiche in bianco e nero realizzate attraverso l’impiego di vecchie macchine fotografiche di formato 6x6 che offrono uno scorcio sulla metropoli tailandese di Bangkok.

“Al loro limitare le città sembrano tutte assomigliarsi. Frammenti di forma varia e poi, da lì in avanti, soltanto cielo mai uguale a sé stesso. Tu lo sai: a Bangkok il vento non arriva mai, che qui le case sono alte e molte e non si vede dove finiscano. Se hai desiderio sentire una folata di brezza devi allora prendere un’auto e uscire dalla città. Andare lontano.Qualcuno stava pettinando il mare e non me ne ero accorto. Qualcuno stava accarezzandomi il capo e non lo sapevo”.(da Bangkok Skyline: cinque lomografie più una, di Martino Nicoletti, copyright 2011).


Presso la Libreria Fahrenheit 451
Piazza Campo de’ Fiori 44, Roma
Fino al 15 giugno

Il resto della notizia

10 giugno 2011

Mostra fotografica collettiva "After the Crash" al Museo Orto Botanico di Roma



After the Crash è il titolo della mostra, a cura di Camilla Boemio, in programma al Museo – Orto Botanico di Roma a partire dal prossimo 11 giugno.

In mostra ci saranno gli scatti degli artisti: Justine Cooper, Wout Berger, Damir Ocko, Ravi Agarwal, Gino De Dominicis, Cassander Eeftinck Schattenkerk, Trevor Paglen, Klaus Thymann, Francesco Patriarca, Donato Piccolo, Emmanuelle Villard.

La collettiva, realizzata in collaborazione con l’ Orto Botanico del Dipartimento di Biologia Ambientale della Sapienza Università di Roma , si inserisce nell’ ambito della manifestazione Arte in Orto ideata per aprire uno dei luoghi più belli di Roma ad un pubblico più vasto ed eterogeneo .

La mostra fa parte del progetto Europeo SCIART che propone un approccio sperimentale ed innovativo alla Scienza e all’Arte e che mira ad avvicinare le giovani generazioni ad una nuova e dinamica visione delle due classiche discipline.

L’Allestimento della mostra vede coinvolte e partecipi le Green Houses dell’ Orto Botanico coinvolgendo lo spettatore in un tour tra la vegetazione alla scoperta dei lavori , che a tratti diventano tutto uno con lo spazio espositivo, a tratti emergono sovvertendo i confini.

Museo Orto Botanico di Roma
Largo Cristina di Svezia, 24
Dal prossimo 11 giugno

Il resto della notizia

09 giugno 2011

Hipstamatic Retropak One



I produttori di Hipstamatic, la famosa applicazione fotografica per il melafonino, a volte mettono in commercio o consentono il download gratuito di certi accessori per un periodo limitato di tempo.

Recentemente hanno pensato di rimettere in vendita alcuni articoli, che non era piu' possibile scaricare, solo per il prossimo fine settimana...

Se avete perso qualche lente o pellicola particolare nel corso del tempo questo e' il momento per ottenerle!

Purtroppo con questa iniziativa alcuni accessori che nel tempo era possibile scaricare gratuitamente saranno acquistabili solamente il prossimo fine settimana...

Il Retropak sara' disponibile per il download nei giorni 10, 11 e 12 giugno 2011

Il resto della notizia

"A tu per tu con i grandi fotografi" presentazione del libro di Manuela De Leonardis



Dietro una grande fotografia c’è un grande autore; spesso però conosciamo solo le opere, mentre il volto e la personalità di colui che lavora dietro l’obiettivo rimane privilegio di pochi.

Il libro di Manuela De Leonardis, A tu per tu con i grandi fotografi, edito da Postcart nella nuova collana Postwords, offre la possibilità di conoscere brevi frammenti della vita e del lavoro di alcuni dei più grandi maestri della fotografia italiana e internazionale, attraverso una serie di interviste, realizzate dal vivo, tra il 2004 e il 2010 e pubblicate su varie testate tra cui “Il Manifesto”, “Alias” e “Art a part of Cult(ure)”.

Nell’intimità della propria casa, o durante lo svolgimento di un festival di fotografia, Manuela De Leonardis, ha incontrato venticinque grandi autori e ha chiesto loro di raccontarsi, di spiegare come nasce il lavoro di un grande fotografo, di riflettere sulle decisioni affrontate, dei sacrifici e delle difficoltà vissute durante alcuni particolari momenti, i maestri da cui hanno preso ispirazione, le scelte stilistiche e infine, la vita fuori dalla fotografia.
Conversazioni che permettono di scoprire curiosità, sguardi e prospettive di coloro che sono abituati a comunicare attraverso le immagini, ma che in questo volume, svelano le proprie idee e riflettono sul valore e sul ruolo della fotografia.

Intervengono Manuela De Leonardis e Claudio Corrivetti, direttore della Casa Editrice Postcart.

Durante la serata sarà possibile acquistare il libro di Manuela De Leonardis usufruendo di uno sconto promozionale.

Venerdì 10 Giugno, ore 19.00
presso il Centro culturale “Come Un Albero”
Via Alessandria 153 (in fondo al vicolo privato), Roma
L’ingresso è gratuito

Il resto della notizia

08 giugno 2011

5 interessanti features della prossima versione di iOS



La Apple ha recentemente annunciato la nuova versione del suo sistema operativo per iPhone e iPad, tra le features annunciate queste sono le piu' interessanti per coloro che usano il melafonino anche per scattare foto:

- uso del pulsante del volume per scattare le foto
- linee guida per applicare le regola dei terzi
- possibilita' di zoomare usando le dita come si zoomano le foto mentre si rivedono
- accesso diretto alla fotocamera anche quando lo schermo e' bloccato
- possibilita' di editing e condivisione delle foto


Il resto della notizia

Rivista online PhotographyBB numero 40



Da qualche giorno e' disponibile il numero 40 della rivista online PhotographyBB.

Altre informazioni sul nuovo numero
Il pdf del nuovo numero

07 giugno 2011

Mostra fotografica "Profilo d’acqua" di Angelo Cricchi



La Galleria Doozo presenta in anteprima Profilo d’acqua, mostra fotografica di Angelo Cricchi a cura di Stella Gallas e Cristina Nisticò. Una straordinaria serie di Polaroid e stampe fotografiche scattate lungo le arterie fluviali della Terra: Rio delle Amazzoni, Orinoco, Mekong, Huang-He, Mississippi, Nilo, Gange, Danubio.

Cricchi con queste immagini racconta il suo viaggio alla costante ricerca “della presenza dell’acqua nello sguardo delle persone”. Migliaia di chilometri portandosi dietro uno strumento inadeguato e scomodo, una pesante fotocamera Linhof technika degli anni 50. Le fotografie sono accompagnate dal video di Silvia Morani realizzato lungo il Nilo.

Inaugurazione 7 giugno 2011 ore 19.00

Presso Galleria Doozo
via Palermo 51/53, Roma
Dal 7 giugno - 5 settembre 2011
orari galleria: dal martedì al sabato 11-22


Il resto della notizia
Galleria fotografica

200 megapixel, e non è uno scherzo!



La voce girava da diversi mesi, ma adesso è davvero realtà: arriva da Hasselblad una fotocamera in grado di produrre file da 200 milioni di pixel!

Si chiama H4D-200MS ed in pratica è una fotocamera che ne racchiude tre, nata dalla base della H4D-50MS, da cui eredita anche tutte le funzioni, come il True Focus, l’Ultra Focus e tutte le principali funzioni che hanno caratterizzato la serie H4D. La nuova Hasselblad offre tre diverse modalità di acquisizione: la prima consente di effettuare uno scatto singolo con una risoluzione di 50 megapixel, la seconda per scatti multipli sempre da 50 megapixel ciascuno ed infine lo scatto multiplo (da 6 scatti) da 200 megapixel, per una resa dei dettagli incredibilmente elevata. La H4D-200MS arriva ad una risoluzione così elevata grazie alla tecnologia sviluppata e brevettata dalla casa stessa che consente al sensore di cui è dotata, da 50 megapixel, di posizionarlo accuratamente utilizzando attuatori piezoelettrici; l’acquisizione di 6 scatti, spostando il sensore di un pixel o di mezzo pixel per volta fino ad ottenere un file da 200 megapixel, a detta della casa elimina problemi di moiré e rendering dei colori, poiché in questo modo il sensore è in grado di acquisire in ogni pixel informazioni sul rosso, sul verde e sul blu, associandole successivamente in un unico file.

La H4D-200MS diventa così il prodotto di punta della casa svedese, che però sottolinea come per utilizzare questa macchina sia necessario poi un computer dotato di almeno 8Gb di memoria Ram ed un hard disk da 7200 giri al minuto, meglio se 10000.


Il resto della notizia

06 giugno 2011

Landscape Photography Magazine numero 4



Da qualche giorno e' disponibile per il download in pdf (o la visione online) il nuovo numero della rivista dedicata alla fotografia di paesaggio.

Il resto della notizia

Vienna , la macchina fotografica da 1 milione di euro



Se l’è aggiudicata un anonimo collezionista cinese che ha sborsato 1,32 milioni di euro trasformandola velocemente nella macchina fotografica più costosa di sempre. Lo scorso 28 maggio a Vienna è stata battuta all’asta dalla galleria Westlicht una splendida Leica modello 0, numero di serie 107, prodotta nel lontano 1923.

Nonostante i quasi 90 anni d’età, questa fotocamera è in ottimo stato e funziona perfettamente.

La cifra raggiunta dall'asta ha impressionato anche gli organizzatori che prevedevano d'incassare al massimo 500.000 euro

Il resto della notizia

Mostra fotografica di Eugene Richards: "War Is Personal"



Era il 2006 e la guerra in Iraq era al suo quarto anno. Nessun’arma di distruzione di massa era stata trovata. Arrivavano notizie di decine di migliaia di iracheni feriti o uccisi, di oltre duemila morti tra i soldati americani, di tassi di depressione o suicidio in crescita tra il personale militare statunitense. Intanto il Congresso e i media discutevano quanto il conflitto stesse costando agli Stati Uniti in termini economici e d’immagine, e a George W. Bush in popolarità. Turbato dalla crescente indifferenza del pubblico nei confronti della tragedia in Iraq e critico verso la mia stessa inazione, ho intrapreso un viaggio lungo alcuni anni per documentare le vite di quegli americani che la guerra aveva profondamente cambiato.

Carlos Arredondo è un uomo distrutto, che non smette di incolpare se stesso per la morte di suo figlio, un marine. Tomas Young è un veterano paralizzato e ormai pieno di rabbia. Kimberly Rivera una soldatessa affranta che ha preso la decisione fatale di disertare e fuggire in Canada, invece di tornare in Iraq. Michael Harmon è un veterano che non sente più di appartenere alla casa a cui ha fatto ritorno. Nelida Bagley una madre incrollabilmente protettiva, aggrappata alla convinzione che il figlio, affetto da una lesione al cervello, potrà guarire un giorno.

War Is Personal è uno studio su esistenze sconvolte, la cronaca di esperienze e percezioni profondamente diverse su che cosa vuol dire andare in guerra, rimanere in attesa, essere in lutto, continuare a vivere quando chi si ama non c’è più.

Presso 10b Photography
Via San Lorenzo da Brindisi 10b, Roma

Inaugurazione: martedì 7 giugno, ore 19

Mostra: dall'8 giugno al 15 luglio (lun-ven, ore 10-13.30 / 15-19 - sab e dom, ore 15-19)

(Gli eventi sono a ingresso libero)

Il resto della notizia

05 giugno 2011

Mostra fotografica collettiva "L'assenza"



La mostra è il risultato finale di un lavoro di ricerca di 19 autori sul tema dell’Assenza promosso dalla Associazione culturale Prospettiva 8. Saranno esposte 57 opere.

Ciascun autore ha affrontato il tema giocando sulle corde della propria sensibilità e creatività percorrendo strade originali e personali al fine di rispondere alla provocazione "cos'è per te l'Assenza".

Mostra e catalogo a cura dell’Associazione Prospettiva 8, l’intero ricavato delle vendite del catalogo sarà devoluto all’ospedale St. Mary's Polyclinic di Lucknow (Uttar Pradesh) in India.

Espongono: Sara Aliscioni - Paolo Bramati - Ludovica Bruti - Silvia Canestrale - Carla Carinci - Andrea Cofano - Attilio Correnti - Valentina Desideri - Marco Esposito - Riccardo Ferrari - Barbara Garassino - Alberto Gelpi - Lorenzo Lessi - Elisa Massafra - Vincenzo Moscato - Gabriele Negri - Francesco Peluso - Stefano Perrina - Adolfo Trinca

Presso il Museo Torretta Valadier
Piazzale di Ponte Milvio, Roma
Orari: vernissage lunedì 18.30 -22 - martedì e mercoledì 17.30 – 21.00

Il resto della notizia

Foto del mese: "Hitchcock"

Hitchcock by 85mm.ch
Hitchcock, a photo by 85mm.ch on Flickr.

04 giugno 2011

Canon 5D Mark II, aggiornamento firmware v.2.0.9



Da qualche giorno e' disponibile l'aggiornamento del firmware v2.0.9 per la Canon 5D Mark II, per gli utenti che utilizzano sia piattaforma Windows che Mac OS, e include tre cambiamenti:

- la velocità di scrittura, utilizzando una CF compatibile con lo standard UDMA 7, è stata migliorata

-sono stati corretti alcuni errori nel menu in arabo, portoghese, spagnolo, e tailandese

-il nuovo firmware corregge un problema relativo allo stabilizzatore d'immagine che non era disponibile quando la funzione "Lens AF Stop Button Function" è settata su "IS Start" e l'obiettivo non ha un "AF Stop Button".

Il resto della notizia

03 giugno 2011

Disponibile il numero 27 di Fraction Magazine



Da qualche giorno e' disponibile per la visione online il numero 27, relativo al mese di giugno 2011, della rivista Fraction Magazine.

Leggi il numero 27 online

Nuovo Hipstapak gratuito!



Per tutto il mese giugno sara' possibile scaricare un nuovo hipstapak gratuito offerto dalla Nike che mette a disposizione 2 nuove pellicole in bianco e nero e una nuova skin per l'applicazione Hisptamatic.

Il resto della notiziahttp://www.blogger.com/img/blank.gif

Letteratura e Fotografia - ciclo di seminari a cura di Diego Mormorio



Nel seminario Diego Mormorio tratterà questo tema a partire dai primissimi anni della della fotografia, per arrivare fino ai giorni nostri.

Essendo un argomento vastissimo si soffermerà soprattutto sugli autori più famosi, come Edgar Allan Poe, Charles Baudelaire, Nathanel Howthorne, Lewis Carroll, Luigi Pirandello, Milan Kundera, Michel Tournier, Marcel Proust, André Breton, Henry James, Jacques Prévert, Ezra Pound, Wislawa Szymborska, Tristan Tzara, Virginia Woolf, Giovanni Verga, Paul Verlaine, Arthur Conan Doyle, Franz Kafka etc.

Nell’economia dei tre giorni disponibili, si cercherà di portare a conoscenza dei partecipanti anche esperienze più sconosciute, come quelle di Jorge Luis Borges, Varlam Salamov, Russel Banks, Mario Vargas Llosa, Orhan Pamuk, Joseph Brodsky.

Il ciclo dei seminari si terranno alle Officine Fotografiche nei giorni 3-10 - 17 Giugno dalle ore 19:00 alle 21:00

I seminari sono gratuiti, ma riservati agli iscritti di Officine Fotografiche all'anno in corso


Il resto della notizia

01 giugno 2011

Disponibile online il numero 76 di "Sguardi"



Tre Afriche: l'Africa vista dagli africani in mostra (a Roma) accanto agli africani visti da chi è venuto da fuori, l'Africa in guerra alle nostre porte (immortalata per Die Zeit), l'Africa dell'impero della natura (raccolta in un libro). Tre Italie: il verde bianco e rosso che lega gli eventi di Fotografia Europea (a Reggio Emilia), un viaggio in venti regioni d'Italia della mostra Un'espressione geografica (a Torino), lo sguardo nell'inferno dell'ex manicomio di Volterra. E poi interviste-conversazioni con alcuni maestri della fotografia, reportage d'autore, ritratti di moda e glamour, silhouette di corpi. Questi gli elementi di Sguardi di maggio.

È spesso riduttivo parlare di Africa al singolare, sarebbe meglio parlare di Afriche, un continente con 50 paesi e molteplici, innumerevoli facce. Alcune le presenta Africa: See You, See Me, mostra collettiva che «racconta la storia della fotografia africana e la sua influenza sull'immaginario non africano dell'Africa» con ritratti in esterno di africani emigrati, ritratti etnografici, foto contemporanee del continente e dei suoi abitanti realizzate da fotografi non africani. Alessandro Gandolfi ci parla del suo passaggio in Libia, cinque settimane tra Misurata, Bengasi, Brega e Ras Lanuf per mostrare, di un paese in guerra, la vita che fluisce, il contesto, la quotidianità. Alex Bernasconi illustra un capitolo classico dell'iconografia legata al continente, quello dell'ambiente grandioso dei Re Leoni e dei paesaggi senza interventi dell'uomo.

Nella ricca offerta di eventi e mostre di Fotografia Europea che a Reggio Emilia, città del tricolore, ruota inevitabilmente quest'anno attorno alla celebrazione del centocinquantenario dell'unità nazionale, segnaliamo in particolare il lavoro realizzato per un'edizione speciale del Sette, magazine del Corriere della Sera, da oltre ottanta fotografi, ciascuno nella sua diversità di stile e formazione. Un insieme di foto accomunate dal fatto di essere state scattate in Italia lo stesso giorno, lo scorso 14 gennaio, una pluralità di sguardi su una nazione multipla. Riprendendo una celebre definizione di Metternich di un'Italia come "espressione geografica", la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ha chiesto a venti artisti non italiani di viaggiare ciascuno in una regione diversa del nostro paese; il risultato è un'Italia contemporanea vista ed esplorata con gli occhi di chi vive altrove. Uno sguardo dentro l'ex Ospedale Psichiatrico di Volterra - altro prezzo, dolente, di Italia - è quello delle immagini in bianco e nero mute e spoglie di Nicola Gronchi.

Infine, la preziosissima raccolta di conversazioni con autori come René Burri, Ferdinando Scianna, Mimmo Jodice, Flor Garduño ma anche Lou Reed, messa assieme negli anni dalla sensibilità di Manuela De Leonardis. E le news, con il corpo come linguaggio espressivo, i ritratti talentuosi di Michel Comte, la fotografia di strada di Alex Webb.

Buoni viaggi con Sguardi. [Antonio Politano]

Il resto della notizia
Da qui e' possibile leggere direttamente il pdf del nuovo numero